COMUNITA'


Dal 16/04/2018 a tutt’oggi il Direttore e Legale Rappresentante è Padre Francesco Rossi. Perché ci sia sempre una presenza attiva di un frate che possa, per il suo titolo, coordinare sia l’amministrazione sia la vita spirituale, Padre Francesco ha nominato come suo collaboratore e vice direttore della Fondazione Padre Biju James.

Continuando il lavoro iniziato da Padre Giampiero, si sta lavorando per dare vita ad un sempre più profondo ammodernamento infrastrutturale attraverso una radicale riqualificazione degli edifici istituzionali. Il Sorriso opera sul territorio ligure con le sue sedi storiche di Genova e La Spezia.


Genova Albaro

Ad Albaro si trovano:

  • Il Centro di Aggregazione Il Vento del Sud, che accoglie sino a 30 ragazzi del territorio su invio dei servizi sociali o semplicemente delle famiglie del quartiere.
  • La Comunità a ciclo diurno a integrazione socio sanitaria La Pilotina che ospita 10 ragazzi;
  • La Comunità educativa assistenziale a integrazione socio sanitaria Le tende di Dumyat che accoglie 12 ragazzi con gravi problematiche familiari, alcuni dei quali necessitano di un’osservazione e una cura particolare, in quanto risultano essere a rischio di deriva psichiatrica, nell’ambito di un progetto di collaborazione con l’ASL 3 teso a evitare l’inserimento di minori “borderline” all’interno di strutture psichiatriche. I minori accolti rimangono in comunità anche nel fine settimana a causa della gravità e della delicatezza delle problematiche familiari.
  • La Comunità educativo assistenziale a integrazione socio sanitaria Rivotorto che ospita 12 ragazzi. E’ in progetto che questa comunità che a tutt’oggi è situata all’interno del Conservatorio Interiano in Via Parini, entro l’anno 2021 venga trasferita in locali del Sorriso.

Genova Coronata

A Coronata, nella ristrutturata Casa Madre del Sorriso Francescano, Villa Piuma, si trovano:

  • Il Centro di Aggregazione il Sentiero, che è aperto a più di 20 ragazzi del quartiere e delle zone limitrofe e si propone come punto di riferimento per le famiglie del territorio.
  • La Comunità a ciclo diurno a integrazione socio sanitaria Cielo e Sassi, che ospita 10 minori provenienti da nuclei multiproblematici, su mandato dei Servizi Sociali, e lavora con le famiglie per implementare le risorse genitoriali e prevenire l’allontanamento e l’istituzionalizzazione dei bambini.
  • La Comunità educativa assistenziale Le Coccinelle, che ospita in forma residenziale 12 ragazzi e ragazze tra i 6 e i 18 anni, allontanati dalle loro famiglie per gravi problemi esistenziali e sociali delle stesse.

La Spezia

A La Spezia attualmente sono funzionanti due Moduli di Comunità Genitore Bambino, su cui opera un’équipe socio-psico-educativa formata da 16 unità di operatori dipendenti, sotto la Direzione affidata a Padre Biju.

  • Modulo della Comunità che opera a media intensità accogliere sino a 4 nuclei, sviluppa il lavoro principalmente nell’osservazione e nel supporto delle competenze genitoriali, nell’avviamento e accompagnamento ai percorsi di autonomia, lavoro incluso, nel sostegno educativo e psicologico e nella protezione psicofisica del minore.
  • Il Modulo ad alta intensità, ospita sino ad 8 nuclei tra cui anche madri minorenni, ha subìto, negli ultimi anni, una trasformazione a causa del fatto che ha cercato di rispondere in maniera efficace sia ai bisogni delle persone inserite in struttura che alle richieste da parte dei servizi sociali di competenza.